Risonanza Magnetica
La Risonanza Magnetica (RM) è una tecnica diagnostica che sfrutta l'impiego di intensi campi magnetici statici e onde elettromagnetiche a radiofrequenza (RF) e che, grazie ad una opportuna rielaborazione computerizzata, permette di valutare la morfo-funzionalità di organi e tessuti, senza l'utilizzo di radiazioni ionizzanti o sostanze radioattive. Oggi, grazie alla massima efficacia clinica e all'assenza quasi totale di effetti collaterali, la Risonanza Magnetica ha conquistato un ruolo di primaria importanza in numerosissimi campi di applicazione, in alternativa o come approfondimento allo studio TAC, divenendo esame di elezione nelle diagnosi delle più svariate patologie, in particolare:

✓nello studio dell'encefalo e della colonna vertebrale

✓in campo traumatologico

✓oncologico

✓ortopedico

✓gastro-enterologico

La qualità dei risultati consente di apprezzare particolari non rilevabili con altre tecniche diagnostiche, come:

✓studiare la vascolarizzazione dei tessuti

✓fornire immagini altamente dettagliate dei tessuti

✓valutare lo stato di idratazione dei dischi intervertebrali e delle articolazioni

Il nostro centro dispone del sistema HD Anvantage ad alto campo (1.5T) su cui sono implementate nuove tecnologie che permettono anche al paziente meno collaborante di essere esaminato con successo con risultati ad altissimo contenuto diagnostico grazie alla maggior rapidità, risoluzione e l'ottimizzazione del rapporto segnale/rumore.
La RM è costituita da un potente magnete a forma di anello al cui centro vi è un foro in cui scivola il lettino porta paziente.
Il paziente è sempre in contatto vocale e visivo con gli operatori che eseguono un controllo costante durante tutta la fase di esame.
Controindicazioni alla RM
In maniera assoluta non possono eseguire la RM:

✓i portatori di pacemaker;

✓pazienti che sanno di avere stent, protesi metalliche ferromagnetiche, valvole cardiache NON compatibili con la RM o schegge metalliche in prossimità di vasi ed organi vitali.

Il magnete esercita una forza attrattiva nei confronti di materiali ferromagnetici, questo potrebbe causarne teoricamente lo spostamento con conseguente danno tessutale e/o surriscaldamento. E' opportuno portare con se cartelle cliniche, esami precedenti o certificazioni mediche che attestino la compatibilità con l'esame.
Inoltre è prudente non effettuare l'esame RM in pazienti di sesso femminile durante il primo trimestre di gravidanza, salvo diversa indicazione medica.
Prenotazione e preparazione all'esame
Per eseguire un esame di RM è necessario prendere una prenotazione, di persona oppure telefonicamente.
Per gli esami osteoarticolari, che non richiedono il contrasto, non è richiesta alcuna preparazione. Il digiuno è indicato nell'esecuzione della Colangio-RM (in cui bisogna bere solo del succo di mirtillo appena prima di eseguire l'esame) e negli esami contrastografici.
Nel caso di impiego di mezzo di contrasto in pazienti con anamnesi allergica sarà chiesto di applicare la profilassi preventiva nei tre giorni antecedenti l'esame.
Il giorno dell'esame, durante il colloquio con il medico Anestesista saranno visionate le analisi di Laboratorio per valutare lo stato di salute del paziente e chiesto di firmare il foglio di consenso alla somministrazione del contrasto.
Prima di eseguire l'esame
I pazienti possono essere sottoposti all'esame RM solo previa esclusione di ogni possibile controindicazione all'esame RM e compilazione dell'apposito "modulo di consenso informato e quesito anamnestico" al momento dell'accettazione.
Il paziente sarà accompagnato all'interno di uno spogliatoio in cui saranno depositati ogni oggetto metallico, ferromagnetico o di supporto magnetico (cellulari, monete,orologi, chiavi, orecchini, spille, gioielli, fermagli per capelli, tessere magnetiche, carte di credito,etc), eventuali protesi dentarie e apparecchi per l'udito e lenti a contatto o occhiali. E' necessario indossare l'apposito camice monouso e utilizzare le cuffie e/o i tappi auricolari forniti dal personale di servizio.
Tempi di svolgimento dell'esame
La durata dell'esame è di circa15 minuti, se eseguito invece con agenti di contrasto iniettati per via endovenosa è di circa 30 min.
Durante l'esame
Durante la fase di acquisizione dati dell'esame RM sono udibili dei rumori ritmici di intensità variabile provocati dal normale funzionamento dell'apparecchiatura.
Le condizioni di ventilazione, illuminazione e temperatura sono tali da assicurare il massimo comfort.
Durante l'esame è necessario rimanere tranquilli e mantenere il massimo grado di immobilità per non compromettere il risultato diagnostico dell'immagine.
In alcuni tipi di indagine può essere richiesto al paziente di collaborare mediante atti respiratori e brevi periodi di apnea.
Dopo l'esame
Terminato l'esame diagnostico il paziente riprendere immediatamente le sue normali attività, senza alcun controindicazione o pericolo per le persone che gli sono vicino.
Esami RM senza agenti di contrasto
✓ AngioRM intracranica (senza contrasto)
✓ Angio RM-TSA (senza contrasto)

✓ RM cerebrale e tronco encefalico
✓ RM encefalo per studio epilessia
✓ RM massiccio facciale
✓ RM seni paranasali
✓ RM orbite/nervi ottici
✓ RM orecchio
✓ RM rinofaringe
✓ RM ATM Basale e Dinamica
✓ RM ipofaringe

✓ RM parotide
✓ RM ghiandole Salivari
✓ RM collo
✓ RM tiroide
✓ RM laringe

✓ RM midollo
✓ RM rachide cervicale
✓ RM rachide dorsale
✓ RM rachide lombo-sacrale
✓ RM sacro-coccige
✓ RM rachide in toto

✓ RM toraco/mediastinica
✓ RM sterno
✓ RM cavo ascellare
✓ RM plesso brachiale

✓ Entero-RM
✓ Colangio-RM
✓ RM addome superiore
✓ RM addome inferiore
✓ RM torace addome e pelvi

✓ RM regione glutea
✓ RM regione inguinale
Risonanza Magnetica Osteo-articolare
La Risonanza Magnetica osteoarticolare rappresenta la migliore combinazione di sensibilità e specificità nella diagnosi differenziale di un ampio spettro di patologie ossee, cartilaginee e dei tessuti molli, della componente muscolo-tendinea, legamentosa, cartilaginea e scheletrica.
Un esempio tipico è l'esame del ginocchio che mette in evidenza sia le componenti scheletriche femoro-tibio-patellari sia lo studio elettivo di strutture come i menischi, legamenti crociati e collaterali, sede di frequente patologia.
La R.M. è un indagine sicura e innocua che pertanto può essere ripetuta per controlli anche a breve distanza di tempo.

✓ RM scapolo-omerale
✓ RM clavicola
✓ RM spalla-omero
✓ RM gomito-avambraccio
✓ RM polso e mano

✓ RM bacino per artic. sacro-iliache
✓ RM bacino per artic.coxofemorale
✓ RM anche-femore
✓ RM ginocchio-gamba
✓ RM caviglia-piede
Colangio-RM
La colangio-RM è una metodica non invasiva per la valutazione della via biliare e del dotto pancreatico principale che assicura accuratezza nell’individuare i calcoli pari al 90-95% ( sensibilità del 90% e specificità del 98%). La metodica è indifferente all’eventuale presenza di stato ostruttivo delle vie biliari e non richiede la somministrazione di mezzo di contrasto I più recenti progressi di hardware e di software permettono di applicare le sequenze in pazienti collaborativi con arresto respiratorio di breve durata e risultati iconografici ottimali anche in pazienti non perfettamente collaborativi.
Esami di Risonanza Magnetica con Agente di Contrasto
✓ RM cranio con M.D.C.
✓ RM s.turcica/ipofisi con M.D.C.
✓ RM massiccio facciale con M.D.C.
✓ RM orbite/nervi ottici con M.D.C.
✓ RM orecchio con M.D.C.
✓ RM rinofaringe con M.D.C.

✓ RM collo con M.D.C.
✓ RM orofaringe con M.D.C.
✓ RM ipofaringe M.D.C.
✓ RM laringe M.D.C.
✓ RM parotide M.D.C.

✓ RM torace con M.D.C.
✓ RM torace,addome e pelvi con M.D.C.
✓ RM torace/mediastino con M.D.C.

✓ RM mammaria con M.D.C.
✓ RM addome e pelvica con M.D.C.
✓ RM addome inferiore M.D.C.
✓ RM addome superiore
✓ RM addome superiore con M.D.C.

✓ RM cervicale con M.D.C.
✓ RM dorsale con M.D.C.
✓ RM lombosacrale con M.D.C.
✓ RM midollo con M.D.C.
✓ RM rachide in toto con M.D.C. ✓ RM gamba con M.D.C.

✓ RM pelvica con M.D.C.
✓ RM regione glutea con M.D.C.

Il mezzo di contrasto piu' utilizzato in RM si basa su una combinazione di gadolinio ad un agente chelante (DTPA).
La soluzione acquosa, viene iniettata in minime quantità nell'organismo per avere una migliore accuratezza diagnostica, esso si ridistribuisce nei vari compartimenti e viene eliminato passivamente per filtrazione glomerulare dai reni.
In Risonanza non è possibile "visualizzare" il mezzo di contrasto (come ad esempio in T.A.C.), ma sono apprezzabili gli effetti e l'influenza che esso ha sul segnale dei tessuti circostanti, in particolare in quelli patologici.
Gli effetti collaterali al Gd-DTPA sono rarissimi, inclusi quelli lievi, come sensazione di calore e cefalea.
Una controindicazione alla somministrazione del contrasto è l'insufficienza renale cronica di grado severo e in caso di pazienti che dovranno essere sottoposti a trapianto di fegato.
Angio-RM
L'apparecchio dispone di un software dedicato per l'imaging vascolare, dotato di sequenze ottimizzate per lo studio dei distretti vascolari, in alcuni casi anche senza l'impiego di contrasto, come per lo studio intracranico o del TSA.
Per lo studio del distretto vascolare toraco-addominale e periferico, sia arterioso che venoso, è necessaria la somministrazione del contrasto.

✓ Angio RM aorta addominale con M.D.C.
✓ Angio RM aorta iliaco femorale con M.D.C.
✓ Angio RM arto inferiore con M.D.C.
✓ Angio RM arto superiore con M.D.C.

✓ Angio RM del torace con M.D.C.
✓ Angio RM intracranico
✓ Angio RM renale con M.D.C.
✓ Angio RM vasi del collo con M.D.C.

L'angio-risonanza magnetica (angio-RM) è una metodica non invasiva che permette lo studio dei vasi sanguigni, l'indagine in genere viene eseguita a completamento di una risonanza magnetica convenzionale, e precisa la sede e l'entità di un'alterazione vascolare sia di tipo occlusivo o aneurismatico sia a carattere malformativo.